Valladolid: cose da fare in un giorno 2


Oggi vi dirò di Valladolid (chiamato anche Pucelle), una città in cui ho vissuto due anni e vi consiglio di andare in estate o in primavera e in inverno il clima è piuttosto freddo. Qui scrivo come vorrei pianificare un viaggio a Valladolid se solo dovesse accadere 24 orario, miscelazione turismo, tapas e divertimento.

La prima cosa da fare se si va in auto è di lasciare l'altro lato del fiume, (se possibile in fiera o dintorni) poiché la maggior parte zona blu della città. Dopo aver parcheggiato si può prendere per andare al Plaza Zorrilla, uno dei più emblematici della città,anche il luogo dove si poteva vedere l'accademia di Cavalleria. A seguito del Santiago Via (i negozi) Si arriva ad un rinnovato Plaza Mayor, che senza raggiungere il livello di Salamanca e Madrid, è una delle più belle della Spagna (almeno per me).

Una volta lì 5 si hanno i minuti della Chiesa Vecchia e la Cattedrale, due dei luoghi più rappresentativi a Valladolid. Certamente, una volta mi ha detto che le coppie sono fatte di fronte alla porta del primo è solo una foto di nozze lì, Io per una speranza che non è vero…

Altri siti che vi consiglio, data la vicinanza, stanno costruendo o Santa Cruz Piazza dell'Università, in quest'ultimo, se siete studenti, Vi consiglio di non conteis leoni in quanto vi è una leggenda che la persona che non approva dello stesso anno. Inoltre, si dovrebbe arrivare vicino alla Plaza de San Pablo, dove la chiesa è con lo stesso nome (che a mio parere è la più bella di tutta la città). Sulla vostra destra vedrete una strada pedonale dove c'è una statua del grande Chillida, ed è di fronte al Palacio de Pimentel, un edificio appartenente al Consiglio di Valladolid, dove è nato Filippo II.

Come da allora sarò pranzo offro due possibilità:

1-Vai tapas: Le aree che vi consiglio sono: la zona della Plaza Mayor (non economico, ma se si mangia bene), il San Martin (Non mangiare male ed è più conveniente) e la zona Coca (molto simile a Plaza Mayor). A Valladolid non sono ancora spiedini gratis, quindi questa opzione non è consigliata ma si vuole spendere un sacco di soldi.

2-Mangiare al ristorante: L'intero centro è pieno di ristoranti che non sono esattamente a buon mercato ma sempre allettanti menù, alcuni tra i più noti sono il Tasquita, Jero o il Grill. Se esco un po 'dal centro, vi consiglio il pancake Eh Voila è economico e mangia bene.

Nel pomeriggio, consiglia di visitare il Campo Grande, cioè più vicino alla natura in città, o andare al Museo della Scienza, che è totalmente diverso dal resto, anche se può essere un po 'fuori, e infine una a piedi lungo la strada Manteria (accanto a Piazza Spagna) con negozi abbondanti di tutti i tipi.

Per quanto riguarda notte, Valladolid ha quattro aree distinte, anche se sono insieme. La zona più costosa è la Coca, mettere un po 'elitario, che si trova vicino alla Plaza Mayor, zon è dopo il San Miguel, che evidenzia i disco bar ed infine le aree Portugalete e Cantarranas, che predomina nella birra e Ripple e vanno bene per iniziare la serata. Come imaginaréis, queste aree differiscono anche il tipo di persone e musica: Coca persone molto pulite, San Miguel con i bar e le persone pachangueo “ben vestito”, Portugalete e Cantarranas e bar più specializzati (mods, Heavies, punks…)

Questa pianificazione è per un giorno, ma se si può rimanere più a lungo e non dubitare che sia la città e le sue città circostanti offrono una vasta gamma di attrazioni, castelli e luoghi da visitare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

lascia un commento

2 commenti su “Valladolid: cose da fare in un giorno

  • Cleofe

    Ciao

    Ho visitato il vostro blog e il suo sito web per essere eccellente. Abbastanza contenuto dinamico e aggiornato. Sarebbe un piacere per raccontare dal tuo blog nel mio elenco, Sono anche sicuro che aiuterete.

    Se volete contattarmi in tizi.

    Molti successi a voi

    Un cordiale saluto

  • Nana

    Ogni volta che sento di Valladolid Mi ricordo quando ero al college e la gente parlava di Pucela, e non avevo idea di cosa fosse, ma mi vergognavo a chiedere…